sito CNGEI
centenarioeventicamponewscontatti
Metodo educativo CNGEI
metodo educativo Lo scautismo CNGEI è un metodo educativo, diretto ai giovani tra gli otto e i diciannove anni, che contempla una ‘Scelta Adulta’ di servizio volontario.

Si realizza con una programmazione educativa definita per metodologia ed obiettivi, con attività mirate per fasce d’ età, attraverso la cura del singolo e l’attività in piccoli gruppi.

Lo scautismo attua uno schema educativo progressivo ed attraente, stimolando la formazione civica della persona e il suo inserimento attivo nella società in cui vive, condividendo la PROMESSA e l’adesione ai principi fondamentali di FRATELLANZA, PACE, SERVIZIO PER IL PROSSIMO espressi nella LEGGE Scout, senza distinzione di razza, pensiero politico, nazionalità e religione, favorendo la libera scelta spirituale.

Elementi caratterizzanti delle scelte Associative del CNGEI sono la COEDUCAZIONE e la scelta LAICA.

Il CNGEI è organizzato a livello locale in Sezioni. Queste sono costituite da più Gruppi, i quali si compongono di tre Unità: Branco, Reparto e Compagnia. Nelle citate unità, suddivise per fasce d’età, il percorso educativo è così organizzato:
  • il/la bambino/a che entra negli scout tra gli otto e i dodici anni sarà un Lupetto e nel BRANCO trova un ambiente ludico ed un clima di “famiglia felice” con gli altri bambini del Branco e con I Capi, atto a sviluppare spirito di coesione, con lo sfondo del “Libro della Giungla” di Kipling;

  • in REPARTO copre la successiva fascia d’età fino a sedici anni, dove i ragazzi vivono l'avventura in piccoli gruppi, per sviluppare anche il senso di responsabilità. In questa fascia di età grande importanza ha il gruppo dei pari, con i quali il/la ragazzo/ a interagisce in un ambiente sicuro che costituisce una palestra di vita;

  • Il percorso educativo si conclude con l'esperienza in COMPAGNIA, sino a diciannove anni, dove ciascun ragazzo/a partecipando individualmente si confronta direttamente con gli altri e mette in pratica le abilità acquisite al servizio degli altri, nelle attività che vengono proposte e organizzate dai ragazzi stessi, sotto la guida di un capo adulto.